Il viaggiare è fatale ai pregiudizi, ai bigottismi e alle menti ristrette.
[Mark Twain]

2012/09/03

Lunedì e piove. Poco male.

Bisognerebbe davvero imparare ad apprezzare anche le piccole cose.

Come le repliche de I Cesaroni, la domenica mattina.
Come i genitori che se ne vanno in vacanza in Sardegna, lasciandomi la casa libera.
Come l'essere figlia unica...e avere davvero la casa libera quando papà e mamma se ne vanno fuori di casa.
Come avere un lavoro a tempo indeterminato, nonostante la devastante crisi economica (e nonostante i datori di lavoro rompano il cazzo per gli orari...).
Come andare a fare shopping e tornare a casa proprio con quello che cercavo.
Come guardare un film con lui.
Come andare fuori a cena con lui e non creare nemmeno un attimo di imbarazzante silenzio.
Come un'amica che mi fa un regalo, un giorno qualunque e senza un vero motivo.
Come un amico che, in un sms, mi scrive "Una cosa positiva dell'ultimo anno c'è...è aver conosciuto te!".

Io, queste cose, ho imparato ad apprezzarle.
E devo dire che, anche se all'apparenza sembrano molto semplici e forse di poco conto, in realtà mi rendono davvero molto felice.

Buona settimana a tutti e un bel vaffanculo a Poppea.

La felicità della vita è fatta di frazioni infinitesimali: di piccole elemosine, presto dimenticate, di un bacio, di un sorriso, di uno sguardo gentile, di un complimento fatto col cuore.
Samuel Taylor Coleridge



4 commenti:

  1. Mi piace, mi piace tanto il tuo post. E' giusto ricordarsi delle piccole, grandi cose della vita ogni tanto, guardare il bicchiere mezzo pieno è bello.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. La felicità è sentirsi a proprio agio lì dove si è in quel momento e non desiderare null'altro che quello! Mi sa che sei sulla buona strada!!!!

    RispondiElimina
  3. Io penso che siano proprio queste piccole cose... Le cose importanti nella vita.. Bisogna rendersene conto, ma a volte (ahimè) ce ne dimentichiamo :)

    RispondiElimina