Il viaggiare è fatale ai pregiudizi, ai bigottismi e alle menti ristrette.
[Mark Twain]

2012/07/16

Smalti e rossetti. A questo dovrei pensare.

Premettendo che oggi, fuori, si sta da d-i-o.
C'è un venticello fantastico, una temperatura ideale, il sole non manca.
Che se invece di essere in ufficio, fossi al mare...sarebbe il top.
Ma vabbè, facciamoci bastare quello che già abbiamo qualche volta, dai.Non so, è che sto così in paranoia che preferirei quasi avere lo squaraus.
Eccheccojoni.
Sono sempre di più le volte in cui penso che vorrei rinascere uomo.
Lo so che non dovrei generalizzare.
È che, statisticamente parlando (statistiche che ho svolto io stessa, naturalmente), circa il 99.99999999% degli uomini ha in attivo solo lo 0.00000001% del proprio cervello.
E questo capite, a livello di paranoie, è davvero tantissima roba.
Avessi io il cervello così assopito (e rincoglionito). Starei da papa. Ci farei la firma, cazzo.
E invece...sono donna.
E in quanto donna, vedo tutto. Vedo oltre.
Ho visto cose che voi uomini non potete nemmeno immaginare.
Vedo troppo.
Mi piacerebbe non riuscire a vedere, negli occhi degli altri, quello a cui stanno pensando.
Perché spesso, i pensieri degli altri sono delle fitte nel mio stomaco.
E io li vedo passare tutti i pensieri, in quegli occhi.
E, quasi sempre, l'unica cosa che posso fare (anzi, che devo fare) è far finta di non capire.
Far finta di non vedere, di non leggere attraverso quegli occhi.
E quegli stessi occhi, sanno benissimo quanto io odii fingere.

"Quando giustifichiamo i suoi malumori, il suo cattivo carattere, la sua indifferenza, o li consideriamo conseguenze di un'infanzia infelice e cerchiamo di diventare la sua terapista, stiamo amando troppo.
Quando non ci piacciono il suo carattere, il suo modo di pensare e il suo comportamento, ma ci adattiamo pensando che se noi saremo abbastanza attraenti e affettuosi lui vorrà cambiare per amor nostro, stiamo amando troppo.
Quando la relazione con lui mette a repentaglio il nostro benessere emotivo, e forse anche la nostra salute e la nostra sicurezza, stiamo decisamente amando troppo."
(Robin Norwood)

Ciao eh.

8 commenti:

  1. O-MIO-DIO! posso rubarti questa (fantastica) citazione e farne un poster gigante??? il mese scorso è stato il compleanno di una mia amica e non le ho ancora preso niente! pensa...per festeggiare i suoi 19 anni (19!!!!!!!!non 89!) si era fatta bella per il suo ragazzo, convinta che lui l'avrebbe portata da qualche parte, che so..a bere qualcosa in un localino...quindi tacchi alti, vestito elegante e ceretta fatta l'ha aspettato per un'ora, dopodiché il Principe è arrivato vestito come un barbone e sudato come un porchettino indiano (non chiedermi perché quelli indiani sudano di più!) e con la faccia da deretano che si ritrova le dice "ah ma io pensavo che uscissimo un po' con gli altri..al bar..come sempre!sai che ultimamente sto sempre a secco e sono sempre stanco per via del lavoro!" piccola nota : 20 giorni prima il Principe aveva acquistato materiale per la pesca del valore di 2000 euro.

    :O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì...ed è incredibile come noi restiamo sempre e ancora lì...

      Elimina
  2. ...questa Robin ne sa davvero... e da qualche parte devo anche avere il libro... illuminante!!!
    :)
    emme

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhm...ha scritto un libro? Interessante!!!

      Elimina
  3. vero, noi si vede anche quello che non dovremmo vedere. Il problema è quando vediamo cose che non esistono ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già. A volte vediamo pure quelle. -.-

      Elimina
  4. Avevo scritto un post acido e dal tono isterico, forse troppo. Ma la mia connessione è saltata per cui non sono riuscita a pubblicarlo, forse è meglio così.
    "Fidati, se un uomo si comporta come se non gliene fregasse un cazzo di te, non gliene frega un cazzo di te davvero."
    - La verità è che non gli piaci abbastanza -

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non a caso, "La verità è che non gli piace abbastanza" è il mio film preferito. ;)

      Elimina